Martedì, 05 Luglio 2016 00:00

Citisina nella disassuefazione da nicotina

Immagine tratta da Internet


La Citisina è un farmaco di origine vegetale
 isolato per la prima volta da Husemann e Marmé nel 1865 nei semi del Citisus laborinum L., (chiamato anche Golden Rain), pianta diffusa nelle aree meridionali dell'Europa centrale e in Italia. In passato i semi (che arrivano a contenere fino al 3% di Citisina) sono stati impiegati da gruppi di nativi americani per vari scopi, solitamente come allucinogeno in riti religiosi, per un periodo di circa 6000 anni.

Oggi questo alcaloide (presente anche in diverse leguminose come la Sophora secundiflora e la Baptisia Tinctoria) trova applicazione terapeutica nel trattamento del tabagismo, con l’obbiettivo di portare il paziente a smettere di fumare.

 

Come funziona

La Citisina ha una strutura molto simile alla nicotina che le permette di sostituirsi a lei sui recettori. La conseguenza sarà quella di evitare che i recettori della nicotina non ricevendo la sostanza, facciano partire quel segnale d’allarme che chiamiamo astinenza. 

I sintomi dell’astinenza possono essere più o meno importanti, a seconda anche del grado di dipendenza, che a sua volta dipende dal fatto che si sia un fumatore occasionale, abituale o un forte fumatore. Chi smette di fumare si troverà dunque a gestire una serie di fastidi, come spossatezza, stanchezza, scarsa concentrazione e irritabilità, che possono durare dalle 48 ore fino a una settimana circa.

Tutto sommato quindi si tratterebbe di stringere i denti e aspettare che ‘passi la nottata’, ma tutto questo vale per i sintomi fisici da astinenza, per quelli ‘mentali’, la faccenda si complica, perchè il nostro cervello avrà difficoltà a dimenticare il ‘piacere’ ottenuto dalla nicotina, ed è qui che Citisina si rivela un ottimo alleato nella lotta per smettere di fumare.

In Italia non sono presenti in commercio specialità medicinali a base di Citisina, ma esiste un farmaco registrato in Bulgaria e  Polonia, con il nome di Tabex®. Questo ci consente di prepararlo nei nostri laboratori come galenico magistrale su prescrizione del medico (sia specialista che medico di famiglia).

Come tutte le sostanze attive nel nostro corpo (anche quelle naturali) Citisina può dare anche degli effetti collaterali, che per quanto minimi, devono essere valutati preventivamente dal vostro medico.

Costi e tempi

La terapia completa (100 capsule) della durata di 30 giorni necessita della semplice prescrizione del vostro medico, ha un costo che si aggira sui 36 Euro, cifra parecchio contenuta se paragonata al costo di una terapia sostitutiva con nicotina della stessa durata (cerotti, compresse o gomme).

Nella nostra esperienza, nella disassuefazione da tabacco, le piante medicinali offrono un grande aiuto nella gestione di alcuni aspetti legati all’abbandono della sigaretta come l’aumento dell’appetito (Griffonia Semplicifolia, Glucomannano) o il nervosismo (Tilia Tomentosa) o l’insonnia (Escolzia Californica con  Passiflora Incarnata). 

Ognuno di noi è un caso a se e anche nella fase di disassuefazione ciascuno risponderà alla nuova situazione senza tabacco con modalità e sintomi diversi, quindi una chiacchierata con noi è sicuramente una buona idea per trovare la migliore soluzione per te, ma intanto ti proponiamo di rispondere alle al questionario che abbiamo realizzato per te, così che tu possa iniziare a vedere che tipo di fumatore sei:

Sei un medico?

Continua a leggere Schemi terapeutici, controindicazioni e cautele nella somministrazione di Citisina (occorre la registrazione nell'Area Medici): Clicca qui.

Devi effettuare il login per inviare commenti

SFbBox by enter-logic-seo.gr